I Fondali marini

I fondali delle nostre coste, sono ricchi di storia, cultura e vita. Grotte e anfratti ospitano tantissime specie animali e vegetali; le coloratissime donzelle, murene maculate, branchi di ricciole e saraghi. A circa 40 metri di profondità si possono osservare distese di Posidonia Oceanica, un genere di pianta che vive lungo le coste mediterranee.

 

Queste praterie sono abitate da tante piccole specie di pesci.

Lungo le scarpate e le falesie si trovano colonie di ricci di mare, spugne e datteri di mare, granchi che fanno capolino dalle loro tane e gamberi e polpi. Nelle acque limpide si possono spesso trovare anche branchi di meduse, che alla luce dei raggi del sole che filtrano nell’acqua, assumono splendide sfumature di colore.

I nostri due mari, l’Adriatico dai bassi fondali e lo Ionio caratterizzato dalle profondità tipiche del mare aperto, sono poco inquinati anche se non ancora sufficientemente tutelati e protetti.

Ha trovato tutela il tratto di costa che va da Torre Inserraglio a Punta Prosciutto

(al confine con la provincia di Taranto) grazie all’istituzione dell’Area Marina Protetta. Questa zona, che vede l’alternarsi di spiagge e scogliere, è di origine carsica, come testimoniato dalla presenza di molte grotte e anfratti.

Nei fondali sono presenti formazioni di coralligeno e tra le specie animali si segnalano le tartarughe comuni e liuto, pesci pappagallo, donzelle e triglie. È questo un tratto di costa che offre scenari tipici dei paesi sub tropicali ed è per questo indicatissimo per le immersioni.

Molti sono i punti dove gli amanti delle immersioni possono scoprire questo fantastico mondo. Vi consigliamo comunque di rivolgervi ai Diving professionali del Salento.

Calendario Eventi

 ◄◄ 
 ◄ 
 ►► 
 ► 
Dicembre 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31